Logo
  • 0422545852

    stimatreviso@libero.it

  • VIA PARIS BORDONE,15

    31100 Treviso

27/03/2021

Certificato tecnico integrato


Certificato tecnico integrato

Per una vendita sicura fino al rogito consigliamo di far sempre verificato la legittimità del vostro immobile da un tecnico che esegua un accesso atti e che possa certificare la conformità urbanistico catastale 

Cosa è la Relazione Tecnico Integrata  La RTI è un certificato di vendibilità. riconosciuto dal notaio e dalle banche, che attesta che l’immobile è pronto per essere rogitato.

Come viene redatta una RTI Non appena il cliente ci affida il suo immobile da vendere, il nostro staff di architetti, ingegneri, geometri, tutti regolarmente iscritti ai propri ordini professionali, procedono, sotto la propria responsabilità professionale, a redigere tale relazione tecnica, che constaterà lo stato dell’immobile e nello specifico:

  1. visure ipotecarie;
  2. sopralluogo all’immobile per verificare la corrispondenza catastale con lo stato di fatto;
  3. accesso agli atti per verificare che lo stato di fatto e che la scheda catastale sia conforme all’ultima pratica edilizia depositata;

In caso di non conformità, i nostri tecnici illustreranno al proprietario il percorso corretto per sistemare e aggiornare là pratiche necessarie al rogito.L’obiettivo è quello di consegnare al venditore e all’acquirente una dichiarazione che l’immobile  è perfettamente rogitabile.Il notaio, con il ricevimento di tale relazione, da parte dei nostri professionisti non dovrà far altro che fissare il rogito con la massima soddisfazione di tutti.

Giusto informare il cliente che l'Authority Antitrust della concorrenza del mercato ha emesso un comunicato molto importante ponendolo all’attenzione degli organi preposti (notariato, comitato regionale dei consigli Notarili, ordine degli ingegneri, ordine degli architetti, federazione agenti immobiliari professionisti ecc. ecc. ) specificando che la questa perizia tecnica definita anche relazione di conformità urbanistica e catastale non può essere imposta ma solo consigliata.  Il Notaio infatti non vede l’immobile oggetto di compravendita e non può conosce lo stato in cui si trova realmente, ne consegue che la relazione tecnica integrata resta un documento che permette a tutte le parti interessate, di ottenere maggiore garanzia ed evitare così liti e problematiche future.

Specifichiamo quindi che L’art. 19 comma 4 della legge 30 Luglio 2010 n. 122 prevede che tutti gli atti di trasferimento di proprietà degli immobili comprendano l’identificazione catastale e una “…resa in atti dagli intestatari, della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie, sulla base delle disposizioni vigenti in materia catastale. La predetta dichiarazione può essere sostituita da un’attestazione di conformità urbanistico catastale rilasciata da un tecnico abilitato alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale. ………..”. In pratica è vivamente consigliata la relazione tecnica integrata ma  NON  è obbligatoria.